Un anno di abusi: la ‘fotografia’ del 2019/2020

Ecco i casi di abusi su minori nello Sport relativi solo al 2019 con un caso gia’ nel 2020:

– Il 3 febbraio 2019 un istruttore equestre, viene prima accusato e poi condannato a un anno e dieci mesi per violenza sessuale. Il tribunale Federale della FISE lo radia, la Corte d’Appello riduce la con ndanna a cinque anni.
– Il 10 maggio un istruttore di equitazione cinquantenne viene arrestato in Friuli Venezia Giulia per abusi su due minori.
– Il 12 giugno la Procura di Roma chiede il rinvio a giudizio per un istruttore di arti marziali nell’ambito dell’inchiesta che portò al suo arresto nel dicembre 2018, sempre per atti sessuali su minorenne.
– Il 27 giugno un allenatore di basket di 40 anni viene condannato per aver abusato di una ragazzina non ancora 13enne. Non regge allo scandalo e si toglie la vita nella sua abitazione nel Medio Campidano.
– Il 28 giugno un istruttore equestre patteggia la pena ad anni due di reclusione per atti sessuali su una sua allieva 15enne e viene radiato.
– Il 14 agosto un allenatore di calcio delle giovanili monzese di 37 anni viene arrestato a Monza per molestie nei confronti di un bambino di 11 anni durante un campo estivo.
 – A settembre il Tribunale Federale della Figc (Federazione Italiana Gioco Calcio) infligge cinque anni di squalifica a un allenatore di calcio femminile rinviato a giudizio dalla Procura della Repubblica di Venezia per atti sessuali su calciatrici tra i 13 e i 16 anni.
– Il 9 Settembre viene arrestato un allenatore di danza di 24 anni della Valbisagno per violenza sessuale su minore, un bambino di 9 anni.
– Il 13 settembre la Cassazione conferma la condanna a quattro anni e 8 mesi per atti sessuali su minore a un coach di basket di 45 anni a Reggio Emilia.
– Il 13 Settembre a Padova un allenatore di atletica leggera di 28 anni si difende davanti al Gup dalla accusa di atti sessuali con minore, una sua atleta minorenne che soffre di disturbi mentali.
– Il 19 settembre parte l’inchiesta a carico di un allenatore di calcio accusato di adescamento di minori, detenzione di materiale pedopornografico e atti sessuali su minori. Nel 2016 era stato allontanato da una precedente società.
– Il 30 settembre viene arrestato il presidente di una ASD nel casertano, per violenza sessuale aggravata su 7 minori (Caserta) dai 9 ai 13 anni. A maggio inizia il processo con rito abbreviato.
– Il 2 ottobre un istruttore equestre viene condannato a due anni per atti sessuali su minori a Otranto.
– Il 5 ottobre viene arrestato un campione di equitazione e tecnico federale: la Cassazione respinge il ricorso presentato, confermando le condanne in primo grado e in appello di violenza sessuale su minore (tre anni e otto mesi). Era stato radiato ma lavorava grazie alla complicità di allievi, famiglie e colleghi.
 – Il 10 ottobre un istruttore di volley comasco viene accusato di violenza sessuale aggravata su minori – nove bambine tra i 6 e i 12 anni – durante un campus estivo a Marina di Massa.
– Il 26 ottobre la Corte d’appello dell’Aquila conferma la condanna di 12 anni di reclusione emessa dal Tribunale di Chieti per un 52enne allenatore di baseball per violenza aggravata e continuata nei confronti di nove bambini fra gli otto e i 13 anni.
– A dicembre a Chieti pacche e baci alla giocatrice di volley, resta sotto accusa il presidente della società. Chiuse le indagini sugli abusi ai danni di una 16enne. La Procura conferma le accuse e si appresta a chiedere il giudizio.
– A dicembre, la Procura di Sassari accusa un istruttore di danza di 64 anni di atti sessuali su minore, violenza sessuale, minaccia.
– Il 1 dicembre un procuratore e talent scout viene condannato a sei anni di carcere per aver abusato di un baby calciatore della As Roma.
– L’11 dicembre un allenatore di nuoto di 47 anni, viene condannato a tre anni per violenza sessuale su minore dal giudice per l’udienza preliminare di Venezia. La ragazzina di 14 anni era stata allontanata da una ASD veneta (presidente il padre del condannato) dove era tesserata al momento della denuncia. L’allenatore è stato radiato dalla Federnuoto.
– A dicembre un istruttore equestre di Macerata, viene condannato a due anni e sei mesi per atti sessuali su minori. Il 16 dicembre viene radiato dal tribunale Federale della FISE.
– Il 18 dicembre si svolge l’udienza preliminare nell’ambito di un procedimento per presunti abusi sessuali ai danni di una ragazzina con il maestro di Karate. Il giudice stabilisce il rinvio a giudizio per un cinquantunenne di Castiglione delle Stiviere e un quarantacinquenne di Acquanegra. Sono imputati per violenza sessuale in seguito a una serie di rapporti sessuali con la ragazza, quattordicenne quando frequentava la palestra. Il maestro di Karate viene condannato in via definitiva a 9 anni e due mesi per abusi commessi dal 2008 al 2017 su alcune sue allieve.
– Il 23 dicembre un istruttore di sci e maresciallo  35enne viene condannato dal gup del tribunale di Torino a due anni e quattro mesi di reclusioni poiché ritenuto colpevole di violenza sessuale ai danni di tre giovani soldatesse.
– il 26 gennaio 2020 un istruttore dì equitazione viene indagato dalla Procura di Nocera Inferiore per violenza e atti sessuali su minore, una sua allieva che – all’epoca dei fatti – aveva 15 anni.