Ultime notizie

8 months ago

Il Cavallo Rosa ha portato il caso Verona all’attenzione del Presidente della Federazione Italiana Sport Equestri Marco Di Paola. Sarà uno dei temi dell’incontro del 25 luglio. Il presidente ha mostrato apertura, impegno e sensibilità. Una inversione di tendenza forte e decisa rispetto alle passate gestioni. E di questo lo vogliamo ringraziare. Stiamo riformulando le proposte sulla base dei vostri suggerimenti. Nel frattempo, vi aggiorniamo sul caso Puglia dove un istruttore e’ stato rinviato a giudizio con l’accusa di violenza sessuale su minore:

- Il 6 luglio 2018 si e’ svolta - davanti al Tribunale Collegiale di Lecce - l’udienza di ammissione dei mezzi di prova.
- La difesa di M. L. P. di Otranto ha presentato una lista di 22 testi, poi ridotti a 20.
- La prossima udienza si terrà l’8 marzo 2019.
- La sentenza e’ attesa il 5 aprile 2019.
#HorsenotWolf

8 months ago

Ecco una bozza delle proposte che il Cavallo Rosa presenterà al presidente della Federazione Italiana Sport Equestri Marco Di Paola nell’incontro del 25 luglio:
- Perdita dell'affiliazione Fise e di tutti gli Enti di Promozione Sportiva in convenzione con la Fise per il Circolo che fa lavorare Tecnici e/o Istruttori radiati. Inibizione dei membri del consiglio direttivo a ricoprire incarichi all'interno dei consigli direttivi di associazioni affiliate/aggregate alla Fise, anche di nuova costituzione, per tre anni (in maniera da impedire che l’Associazione venga ricostituita con altro nome).
- Sospensione di almeno un anno per i presidenti e consiglieri di comitati regionali Fise che - informati di comportamenti sanzionabili di tesserati della loro regione o da loro utilizzati per attività didattica e stages - non provvedano a presentare immediata segnalazione alla Procura Federale.
- Immediata sospensione da parte delle Asd dei tesserati colpiti da misura di custodia cautelare.
- Immediata sospensione per i tesserati rinviati a giudizio per violenza sessuale e abusi su minore, in generale per reati contro la persona (delitti contro la vita e l’incolumità individuale).
- Costituzione di parte civile della Fise nei processi per violenza sessuale e abusi su minore.
- Patrocinio gratuito da parte della Fise a tutela e protezione degli operatori del settore che denunciano eventuali illeciti sportivi.
#HorsenotWolf

8 months ago

I quattro istruttori e cavalieri radiati dal Tribunale Federale - nessuno escluso - dal momento in cui e’ stata comminata la massima sanzione, non hanno mai interrotto le proprie attivita’ professionali, ospitati da maneggi, circoli e associazioni affiliate. Solo uno di loro e’ stato costretto - in tempi recenti - a rinunciare a ogni attivita’ in quanto agli arresti domiciliari scattati il 29 maggio 2018.
- Tutti i casi sono stati portati all’attenzione della Procura Federale.
- Tre dei quattro istruttori e cavalieri sono stati radiati dal Tribunale Federale per violenza sessuale e abusi su minore.
- Gli istruttori e cavalieri radiati non possono accedere alle manifestazioni federali neanche come spettatori. Nel caso in cui fossero presenti, e’ compito degli ufficiali di gara provvedere all’allontanamento anche dal perimetro della struttura.
- Nessun allievo puo’ avvalersi del supporto di un istruttore o cavaliere radiato in alcuna struttura affiliata alla Federazione o nelle competizioni sotto l’egida della Fise.
#HorsenotWolf

8 months ago

ciao!
volevo porre un quesito: si continua a parlare di Fise, e radiazione dai ruoli Fise di questi istruttori che si sono macchiati di crimini orrendi. quello che penso é questo: in Italia esistono numerose altre realta federali, che consentono ad un ostruttore Fise di mantenere questo ruolo all'interno dei propri ranghi. ci ritroviamo cosi ad avere istruttori Fitetrec, Sef, Engea e via dicendo, che non sono piu Fise per ovvi motivi, ma che continhano ad esercitare le loro azioni criminose.
a cosa serve fare segnalazioni Fise a questo punto se è comunque possibile per loro continuare a lavorare per altra federazione?

8 months ago
www.fise.it

Cosa comporta la radiazione: circolare esplicativa approvata dal Consiglio Federale il 29 luglio 2015.

In relazione ai provvedimenti disciplinari assunti dagli organi di giustizia federale si intendono fornire alcuni chiarimenti sull’esecuzione degli stessi.
Nell’ordinamento federale sono previsti fondamentalmente due tipi di sospensione temporanee: quella dall’attività agonistica e quella dall’attività e dalle cariche federali e associative oltre alla radiazione che ha gli effetti di una sospensione a vita.
La prima delle due sospensioni comprende la pratica agonistica, quindi, il montare a cavallo in gara presso qualsiasi centro affiliato e partecipare, comunque, come concorrente, a una manifestazione agonistica inclusa nel calendario Fise, intendendosi per gara tutto l’ambito della manifestazione e per tutto il tempo della stessa.
La seconda comprende l’attività federale (e, quindi, gli incarichi a qualsiasi livello FISE, compreso l’insegnamento in qualità di istruttore) e l’attività associativa (quella in qualità di dirigente di un centro affiliato o aggregato svolta all’interno dello stesso e anche all’esterno). Al proposito si evidenzia che, in tal caso, l’interessato sarà escluso da qualsiasi ambito e attività federale intendendosi, al proposito, qualsiasi evento, forum, meeting, programma, clinic, comitato federale sponsorizzati o patrocinati o autorizzati dalla Fise ovvero che si svolgano in centri affiliati o aggregati.
Nel caso tale ultima sospensione riguardi l’istruttore titolare di un centro affiliato o aggregato, quest’ultimo dovrà dotarsi di altro istruttore di idoneo livello quantomeno per il periodo di sospensione. Laddove l’interessato sia l’atleta non gli sarà proibita la partecipazione alle competizioni. Nel caso, invece, il provvedimento sospenda genericamente l’interessato da ogni attività (ad esempio a seguito di provvedimento cautelare) si dovrà intendere che quest’ultimo è ... See more

8 months ago

E assolutamente inaccettabile che questa gente abbia spazio nel nostro mondo equestre

8 months ago

La mamma dei due bambini molestati nel biellese da un istruttore equestre condannato in tutti e tre i gradi di giudizio e radiato dal Tribunale Federale – insieme a una delegazione del Cavallo Rosa - sara’ ricevuta il 25 luglio alle ore 12 a Roma dal presidente della Fise, Marco Di Paola.
#HorsenotWolf

8 months ago

Karl Wechselberger, istruttore e cavaliere condannato in primo grado e in Appello per atti sessuali con minore, radiato dal Tribunale Federale il 5 ottobre 2016, era presente ai Campionati Regionali Lombardi che si sono svolti a Etrea dal 30 maggio al 2 giugno 2018.
#HorsenotWolf

8 months ago

Il cavallo Rosa - avvalendosi dell’articolo 3 del Regolamento di Giustizia Federale - presentera’ in Procura Federale il primo di una serie di esposti per omessa denuncia nei confronti di quei comitati regionali che - venuti a conoscenza di illeciti a carico dei tesserati della loro regione - si sono sottratti alle loro responsabilità, girando colpevolmente il capo dall’altra parte.
#HorsenotWolf

ART. 3 Regolamento di Giustizia Federale

OBBLIGO DI DENUNZIA

1. Gli Ufficiali di Gara, i Consiglieri Federali e Regionali, i Referenti Regionali e, in ogni caso, chi ricopre incarichi di ispezione o supervisione, di selezione e di formazione nonché tutti i Tesserati che comunque abbiano conoscenza di atti sanzionabili, commessi od in via di commissione, hanno il dovere di farne denuncia immediata al Procuratore Federale. Questa disposizione non opera nei confronti dei soggetti che siano autori o coautori dell’atto sanzionabile.
2. L’omessa denunzia costituisce atto di per sé sanzionabile ai sensi di cui al precedente articolo 1.

« 1 of 5 »